Dragan Velikić

index3

(Belgrado, 1953) è uno dei più autorevoli scrittori serbi le cui opere sono state tradotte in molti Paesi. In Italia è noto grazie alla traduzione di alcuni suoi pluripremiati romanzi fra cui Via Pola (2009), La finestra russa (2011), Il muro del nord (2012), Astrakan (2013) tutti pubblicati dalla casa editrice Zandonai.
Nel 2008 Velikić ha ricevuto il premio letterario Mitteleuropa-Preis e nel 2013 il premio della città di Budapest, che solo eccezionalmente viene assegnato ad autori stranieri.