IZBORNA ŠUTNJA/SILENZIO ELETTORALE

Drago Hedl, Ljevak, 2014

SilenzioLa storia si svolge nel Nord della Croazia, a Osijek, una città adagiata sul fiume Drava. Sull’argine del fiume, a distanza di pochi giorni, vengono trovati i cadaveri di due ragazze, poco più che bambine. Nonostante i corpi siano privi di segni di violenza, alcuni importanti indizi fanno sospettare l’esistenza di un serial killer. “Lui è ovunque, da lui non si può fuggire”, è il messaggio riferito dall’ultima delle due vittime a Stribor Kralj, giornalista investigativo sin dall’inizio impegnato sul caso. Ma chi è l'uomo onnipresente che le due minorenni, amiche del cuore e compagne d'orfanotrofio, conoscevano senza poterne svelare l'identità? E perchè avrebbe dovuto ucciderle? Per risolvere l'enigma l'ispettore Vladimir Kovač non dovrà farsi distrarre dalle macchinazioni pre-elettorali di un politico in ascesa. Izborna šutnja/Silenzio elettorale, secondo la critica, vanta tutte le caratteristiche dei migliori gialli di scuola scandinava: una storia criminale ben congegnata, dinamica, ma nello stesso tempo socialmente sensibile, con i protagonisti ritratti in un ambiente specifico e nelle situazioni di vita quotidiana. Il libro è in via di pubblicazione presso la casa editrice Marsilio.